La Bisciola… o quasi!

Bisciola o quasi life contest

Ho scelto di partecipare a questo contest sui lievitati della nonna indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con GMI. Il contest consiste nel riproporre una ricetta della tradizione legata alle nostre famiglie. Se penso ad un dolce o lievitato della tradizione della mia famiglia, ecco io non ho un dolce della tradizione (a parte le chiacchiere che però non appartengono alla categoria lievitati), quindi mi sono ispirata ad un dolce tradizionale che ho imparato ad amare negli ultimi 25 anni (ho 40 anni ed il panettone mi perdonerà), dicevo ho imparato ad amare perchè per me, per la mia metà lombarda è seconda solo al panettone (che io non sono in grado di preparare). La bisciola è il dolce tradizionale valtellinese, è di una bontà strepitosa, un dolce povero ma ricco allo stesso tempo, un dolce non troppo dolce, ricco di frutta secca, facili ma difficile da realizzare allo stesso tempo, tant’ è che per realizzarlo mi sono basata su più ricette restando però fedele alla tradizione.

Ingredienti:

250g. di Farina Tipo 1

50g. di Farina di Segale (io ho messo la farina di Grano saraceno in alternativa)

20g. di Lievito madre disidratato

100ml. di Latte

50g. di Burro fuso

70g. di Zucchero

1 Cucchiaio di Miele

1 Uovo

1 Bicchiere di Grappa

100g. di Fichi Secchi

50g. di Uva sultanina

100g. di Noci

20g. di Pinoli

Scorza di un Limone

Pizzico di sale

Preparazione:

Mettere in ammollo la sera prima l’ uva sultanina ed i fichi nel bicchiere di grappa allungato con l’ acqua.

In una ciotola capiente setacciare le farine ed unirvi il lievito madre disidratato, il miele e poco per volta il latte tiepido ed infine il burro fuso. Impastare fino al completo assorbimento degli ingredienti.

Unire lo zucchero ed il sale all’ uovo, mescolare ed aggiungere il tutto all’ impasto di farina; amalgamare bene tutti gli ingredienti e lasciar lievitare per due ore ca. fino al raddoppio.

Una volta lievitato stendere l’ impasto ed aggiungere le noci tritate, i pinoli, la scorza tritata finemente di un limone,  l’ uvetta ed i fichi precedentemente scolati e tagliati a pezzetti, impastare nuovamente e far riposare ancora per 30min. ca.

Incidere la superficie con una croce leggera (io ho calcato troppo la mano) ed infornare a 180° per 35-40min. ca. fino a quando avrà assunto un bel colorito (potete anche spennellare la superficie con un tuorlo sbattuto).

Buon Appetito!

Tiziana E.

Bisciola o quasi life contestBisciola o quasi life contest

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Grandi Molini ItalianiI-lievitati-della-nonna-GMI-600x250

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...