Lasagne alle Erbe e Formaggio con… Ragù Bianco e Besciamella!!!

Amo impastare, l’ ho scoperto da grande, amo affondare le mani nella farina, cercare di capirne la consistenza, l’ umidità. Ogni volta il risultato non è mai o stesso, provo, riprovo e mi sorprendo. Cambio farine, uova, ingredienti perchè non finisco mai di imparare e scoprire gusti, sapori sensazioni che si provano ad impastare. Per questa ricetta ho usato per la prima volta un formaggio senza lattosio, che diciamola tutta, ho sempre storto il naso all’ assenza del lattosio in un formaggio eppure la differenza è inesistente (l’ ho assaggiato). Non esiste alcuna differenza al palato, alla consistenza, al sapore. 

Ingredienti:
per la sfoglia:
3 Uova intere
300g. di Farina Tipo1
2 cucchiai di Formaggio Grattugiato senza Lattosio Bella Lodi
Erbe Aromatiche fresche

Per la Besciamella senza lattosio:
30g. di Farina tipo1
3 cucchiai di Olio d’ Oliva
500ml. di Brodo Vegetale
Sale
Noce Moscata

1Cipolla
1 Carota
1 costa di Sedano
10 Asparagi
300g. di Macinato di Tacchino (oppure Manzo e Maiale)
1/2 bicchiere di Vino Bianco
Olio extra Vergine d’ oliva

Preparazione:
Per la sfoglia:
In una ciotola oppure su una spianatoia, versare la farina setacciata, aggiungendo, le erbe aromatiche sminuzzate finemente e due cucchiai di formaggio grattugiato, mescolare bene. Formare al centro un buco e rompervi le uova. Iniziare ad impastare partendo dal centro verso l’ esterno fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Far riposare almeno 30min. coperto. Stendere la sfoglia a mano oppure con la macchinetta, fino ad ottenere uno spessore di 2-3 mm., Ritagliare le lasagne e lasciarle asciugare un po. Farle scottare in acqua salata.

 

Per la Besciamella:
In un pentolino far sciogliere il burro, aggiungere la farina e fatela tostare per qualche minuto. Aggiungere il latte poco per volta facendo sciogliere bene i grumi, grattugiare la noce moscata ed unire il sale. Far ristringere alla densità desiderata (a me piace piuttosto morbida).

Per il ragù bianco:
Tritare finemente la cipolla, la carota, il sedano e gli asparagi tenendone qualcuno un pò lungo per la guarnizione In un tegame mettere due cucchiai di olio d’ oliva extravergine ed una noce di burro, aggiungere le verdure e far rosolare molto bene. Unire il macinato di carne aggiustare di sale e far cuocere a fuoco basso per 30 minuti ca. aggiungendo qualche mestolo di brodo nel caso asciughi troppo.

In una teglia da forno assemblare la lasagna alternando ad ogni strato di pasta, il ragù bianco, la besciamella ed il formaggio grattugiato. Infornare a 180° per 30min. 

Buon Appetito!!
Tiziana E.

Annunci

Muffin di Pizza!!!

Quando ho accettato di partecipare a questo e ad altri contest, non sapevo che la mia vita venisse capovolta, rivoltata e stravolta. Non è proprio il momento, non è proprio il periodo, ma ho preso degli impegni e li voglio rispettare per correttezza anche se le idee non ci sono. Ho ricreato appositamente il lievito… Continua a leggere Muffin di Pizza!!!

Stinco di Maiale alla Birra con… Frutti di Bosco e Verdure!!

particolare, ma buona

La Bisciola… o quasi!

Bisciola o quasi life contest

Ho scelto di partecipare a questo contest sui lievitati della nonna indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con GMI. Il contest consiste nel riproporre una ricetta della tradizione legata alle nostre famiglie. Se penso ad un dolce o lievitato della tradizione della mia famiglia, ecco io non ho un dolce della tradizione (a parte le chiacchiere che però non appartengono alla categoria lievitati), quindi mi sono ispirata ad un dolce tradizionale che ho imparato ad amare negli ultimi 25 anni (ho 40 anni ed il panettone mi perdonerà), dicevo ho imparato ad amare perchè per me, per la mia metà lombarda è seconda solo al panettone (che io non sono in grado di preparare). La bisciola è il dolce tradizionale valtellinese, è di una bontà strepitosa, un dolce povero ma ricco allo stesso tempo, un dolce non troppo dolce, ricco di frutta secca, facili ma difficile da realizzare allo stesso tempo, tant’ è che per realizzarlo mi sono basata su più ricette restando però fedele alla tradizione.

Ingredienti:

250g. di Farina Tipo 1

50g. di Farina di Segale (io ho messo la farina di Grano saraceno in alternativa)

20g. di Lievito madre disidratato

100ml. di Latte

50g. di Burro fuso

70g. di Zucchero

1 Cucchiaio di Miele

1 Uovo

1 Bicchiere di Grappa

100g. di Fichi Secchi

50g. di Uva sultanina

100g. di Noci

20g. di Pinoli

Scorza di un Limone

Pizzico di sale

Preparazione:

Mettere in ammollo la sera prima l’ uva sultanina ed i fichi nel bicchiere di grappa allungato con l’ acqua.

In una ciotola capiente setacciare le farine ed unirvi il lievito madre disidratato, il miele e poco per volta il latte tiepido ed infine il burro fuso. Impastare fino al completo assorbimento degli ingredienti.

Unire lo zucchero ed il sale all’ uovo, mescolare ed aggiungere il tutto all’ impasto di farina; amalgamare bene tutti gli ingredienti e lasciar lievitare per due ore ca. fino al raddoppio.

Una volta lievitato stendere l’ impasto ed aggiungere le noci tritate, i pinoli, la scorza tritata finemente di un limone,  l’ uvetta ed i fichi precedentemente scolati e tagliati a pezzetti, impastare nuovamente e far riposare ancora per 30min. ca.

Incidere la superficie con una croce leggera (io ho calcato troppo la mano) ed infornare a 180° per 35-40min. ca. fino a quando avrà assunto un bel colorito (potete anche spennellare la superficie con un tuorlo sbattuto).

Buon Appetito!

Tiziana E.

Bisciola o quasi life contestBisciola o quasi life contest

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Grandi Molini ItalianiI-lievitati-della-nonna-GMI-600x250

Bignè salati con… Granchio!

Ho accettato tempo fa di partecipare al contest Fingerfood Acetaia Guerzoni con protagonista l’ aceto balsamico tradizionale,  la sfida questa volta era parecchio ardua, infatti ho preparato tre diverse ricette, buone ma non presentabili fotograficamente, ma le rifaccio sicuramente. Mi sono divertita come sempre! Ingredienti: 1 confezione di polpa di Granchio 150g. di Robiola Prezzemolo Aceto… Continua a leggere Bignè salati con… Granchio!

Torta salata di…Tagliatelle al Timo con Carciofi!

Per questa ricetta mi sono consultata con la mia migliore amica Barbara (trovate anche sue ricette nel blog), no perchè in due si pensa meglio! Dicevo mi sono consultata con lei perchè volevo fare qualcosa di “diverso”, diciamo che il pane non lo so fare, i grissini nemmeno, dolci devo evitarli quindi non resta molto… Continua a leggere Torta salata di…Tagliatelle al Timo con Carciofi!

Crêpe di Farro con… Porri, Patate viola e Caciocavallo!

Quando decido di partecipare ad un contest spesso mi sorge il dubbio su cosa fare, in questo caso l’ idea mi è venuta al primo assaggio di caciocavallo, questo formaggio a pasta filata con stagionatura di 3/4 mesi, tipico delle regioni meridionali, Sicilia, Campania, Calabria, Basilicata, Puglia, Sardegna, ecc… E’ già da qualche tempo che… Continua a leggere Crêpe di Farro con… Porri, Patate viola e Caciocavallo!