Panino 10 e Lode… Speck o Coppa?

Ho già avuto il privilegio e l’ onore di partecipare ad un contest targato Bedogni Egidio dal tema natalizio, questa volta invece è un contest divertente, fantasioso, che coinvolge davvero tutti i palati, dai più raffinati ai più semplici. Dal lavoratore, allo studente, al manager, al più e più che esiste. I Panini li mangiano… Continua a leggere Panino 10 e Lode… Speck o Coppa?

Spaghetti quadrati con… Canestrelli, Vongole e Radicchio di Chioggia!

Dopo un periodo abbastanza travagliato ritorno a pubblicare una ricetta. Colgo l’ occasione del contest natalizio Ariosto (e non posso di certo mancare altrimenti il sig. Saverio mi sgrida), per tornare a scrivere una ricetta che mi piace parecchio. Premessa, con i 40 anni i miei gusti sono molto cambiati (tra poco arrivano i 41… Continua a leggere Spaghetti quadrati con… Canestrelli, Vongole e Radicchio di Chioggia!

#SaveRummo

#saverummoCi sono momenti che vanno al di là della promozione di un prodotto più o meno condiviso da tutti, ci sono momenti in cui ci si chiede come poter aiutare zone colpite da terremoti e sempre più spesso ultimamente (purtroppo) da alluvioni.  L’ unica forma di aiuto possibile è acquistare i prodotti delle zone colpite in questo caso i prodotti Rummo e di tutte quelle aziende della zona del Beneventano colpite dalla recente alluvione. Ricordatevi quando andrete a far la spesa acquistate Pasta Rummo 

#saverummo

https://www.change.org/p/per-aiutare-il-pastificio-rummo-dopo-il-disastro-ambientale-saverummo

https://www.facebook.com/events/858013070963026/

https://www.facebook.com/events/858013070963026/permalink/858982557532744/?ref=1&action_history=null

Peperoni Trottolino con… Grano Saraceno e Zucchine!

peperoni trottolino grano saraceno zucchine pentole e petali

Esiste un opzione su facebook che si chiama “Accadde Oggi”, che ti ricorda tutto (o quasi) quello che hai scritto/condiviso/pubblicato e le persone conosciute (attuali e non, qualcuno si è perso per strada a Palo Alto), le nuove amicizie insomma, che poi amicizia è una parolona davvero grossa, io li chiamo contatti che poi piano piano diventano conoscenti e qualche volta (poche volte nel mio caso) Amicizie con la A maiuscola. Direte si ok ma cosa centra con la ricetta? Proprio oggi, esattamente tre anni fa ho conosciuto una persona (che poi ho scoperto abita anche si vicino casa mia), dicevo ho conosciuto la mia “Socia”, così per scherzo, così per gioco, tra una battuta e l’ altra siamo diventate socie/conoscenti/amiche/Amiche, si perchè quando qualcuno riesce ad entrarti nel cuore o te lo sposi o te lo tieni stretto come amico! Questa ricetta, seppur fotograficamente a me non ha soddisfatto, la dedico a lei che quando l’ ha vista ha pensato ad una stella marina… Vabbè lei vede il mare ovunque! Elisabetta… Santa Elisabetta!

Ingredienti:

100g. di grano Saraceno

5-6 Peperoni trottolino

1 zucchina

olio extra vergine d’ oliva

peperoncino

sale

Maggiorana o Timo

Preparazione:

In una pentola ho portato a bollore l’ acqua salata e fatto cuocere il grano saraceno per 20min. scarsi (altrimenti scuoce).

In una padella ho messo un giro di olio extra vergine, uno spicchio di aglio in camicia, fatto rosolare, tolto ed aggiunto la zucchina tagliata a tocchetti piccoli, aggiustato di sale e portato a cottura. (devono disfarsi con una forchetta)

Ho lavato i peperoni, tolto il torsolo ed i semi.

Ho scolato il grano saraceno e versato in una ciotola, ho aggiunto le zucchine, il peperoncino, maggiorana o timo, aggiustato di sale e farcito i peperoni; li ho messi in una teglia da forno sporca di olio ed infornati a 170° per 20min. fino a quando non si forma una crosticina in superficie.

Buon Appetito!

Tiziana E.

Ps. la cottura in forno dipende anche dalla qualità dei peperoni, più sono carnosi più dovranno restare in forno.

Fiori di Zucchina… in Pastella!

fiori di zucchina pastella ariostoSe per una volta devo peccare, voglio peccare con la P maiuscola! Ultimamente io e il fritto (come con tante altre milioni di cose) purtroppo non ci amiamo molto, ma a certe cose davvero io non so rinunciare. Passi per le melanzane con prosciutto e formaggio, passi per la cotoletta, passi per le patatine, passi passi ma ai fiori di zucchina non passo, resto, mi fermo e li mangio! Ognuno ha la propria pastella, io se posso evito le uova e generalmente uso la birra, non troppo forte di sapore.

Ingredienti:

30 Fiori di Zucchina

100g.

 Birra fredda qb.

Ghiaccio

Sale

Olio per friggere

Preparazione:

In una ciotola capiente mettere il ghiaccio.

I una ciotola mettere la pastella Ariosto setacciata ed iniziare ad incorporare la birra molto fredda, fino a raggiungere la consistenza desiderata, l’ importante è stemperare bene la farina e non lasciare la pastella
troppo compatta.fiori di zucchina pastella ariosto

Appoggiare la ciotola con la pastella sopra a quella contenente il ghiaccio in modo da mantenere sempre il freddo.

Pulire i fiori eliminando il pistillo ed i peduncoli esterni senza rompere il fiore, immergerli nella pastella e friggerli i abbondante olio.

Buon Appetito!

Tiziana E.

 fiori di zucchina pastella ariosto

Peperone Ripieno… Fingerfood!

Una ricetta fatta solo con 4 ingredienti, molto veloce, molto pratica e  gustosa. Ho scoperto che mi piacciono le uova di quaglia con l’ erba cipollina, con il gorgonzola, messe nell’ impasto delle crepe, delle frittate, della pasta, in ogni maniera possibile. ed anche come semplice ripieno di questi piccoli peperoni varietà trottolino. Ingredienti: 10 peperoni… Continua a leggere Peperone Ripieno… Fingerfood!

La Bisciola… o quasi!

Bisciola o quasi life contest

Ho scelto di partecipare a questo contest sui lievitati della nonna indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con GMI. Il contest consiste nel riproporre una ricetta della tradizione legata alle nostre famiglie. Se penso ad un dolce o lievitato della tradizione della mia famiglia, ecco io non ho un dolce della tradizione (a parte le chiacchiere che però non appartengono alla categoria lievitati), quindi mi sono ispirata ad un dolce tradizionale che ho imparato ad amare negli ultimi 25 anni (ho 40 anni ed il panettone mi perdonerà), dicevo ho imparato ad amare perchè per me, per la mia metà lombarda è seconda solo al panettone (che io non sono in grado di preparare). La bisciola è il dolce tradizionale valtellinese, è di una bontà strepitosa, un dolce povero ma ricco allo stesso tempo, un dolce non troppo dolce, ricco di frutta secca, facili ma difficile da realizzare allo stesso tempo, tant’ è che per realizzarlo mi sono basata su più ricette restando però fedele alla tradizione.

Ingredienti:

250g. di Farina Tipo 1

50g. di Farina di Segale (io ho messo la farina di Grano saraceno in alternativa)

20g. di Lievito madre disidratato

100ml. di Latte

50g. di Burro fuso

70g. di Zucchero

1 Cucchiaio di Miele

1 Uovo

1 Bicchiere di Grappa

100g. di Fichi Secchi

50g. di Uva sultanina

100g. di Noci

20g. di Pinoli

Scorza di un Limone

Pizzico di sale

Preparazione:

Mettere in ammollo la sera prima l’ uva sultanina ed i fichi nel bicchiere di grappa allungato con l’ acqua.

In una ciotola capiente setacciare le farine ed unirvi il lievito madre disidratato, il miele e poco per volta il latte tiepido ed infine il burro fuso. Impastare fino al completo assorbimento degli ingredienti.

Unire lo zucchero ed il sale all’ uovo, mescolare ed aggiungere il tutto all’ impasto di farina; amalgamare bene tutti gli ingredienti e lasciar lievitare per due ore ca. fino al raddoppio.

Una volta lievitato stendere l’ impasto ed aggiungere le noci tritate, i pinoli, la scorza tritata finemente di un limone,  l’ uvetta ed i fichi precedentemente scolati e tagliati a pezzetti, impastare nuovamente e far riposare ancora per 30min. ca.

Incidere la superficie con una croce leggera (io ho calcato troppo la mano) ed infornare a 180° per 35-40min. ca. fino a quando avrà assunto un bel colorito (potete anche spennellare la superficie con un tuorlo sbattuto).

Buon Appetito!

Tiziana E.

Bisciola o quasi life contestBisciola o quasi life contest

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Grandi Molini ItalianiI-lievitati-della-nonna-GMI-600x250