Stinco… alla Birra!

stinco alla birra rossa con carciofi ed erbe aromaticheQuando sei a dieta tutto ti appare come una meta irraggiungibile, un piatto di pasta con il ragù chissà quando potrò mangiarlo, i pizzoccheri poi devi scordarne l’ esistenza. Vabbè della carne potrei farne a meno, il formaggio è out (il colesterolo), la frutta contiene zuccheri almeno che non ti nutri di limoni-pompelmi perchè anche il lime è categoria dolci ecco appunto i dolci saranno solo un lontano miraggio per anni. Cioè niente cannoli, niente cassate, niente torte, muffin, bignè, crema chantilly italo-belga-russo-francese-tedesca. Niente, nisba scordati tutto! Eppure dietro a tante rinunce avrai in cambio una forma perfetta, una forma invidiabile da far invidia a chi? a chi dovrei invidiare se ho rinunciato all’ unico piacere concessomi in questa santa vita? no no e poi no a dieta io non ci stò. Mi posso limitare sei giorni a settimana ma il settimo (a mia discrezione) lo sgarro è concesso! Ecco il mio sgarro di questa settimana è stato lo stinco. Direte voi ma l’ hai già pubblicata una ricetta simile, certo ma questa volta è differente e forse ancor più buona. A già e poi c’ è la verdura e quella va bene sempre dieta inclusa! Ho seguito per buona parte la ricetta del blog Ricette Alto Adige

Ingredienti:

Per lo stinco:

1 Stinco di Manzo

1 Birra rossa da 66cl. ca (anche qualcosa in più)

Chiodi di Garofano, Erba cipollina, Origano, Timo, Paprika (non forte)q.b.

Olio extra Vergine d’ oliva

Sale

Brodo di carne q.b.

Per i Carciofi:

10 Carciofi con le spine (io li preferisco)

Cipollotto

1 spicchio d’ Aglio

Timo, Origano e Maggiorana freschi

Sale

Olio Extra Vergine d’ Oliva

Preparazione:

In una terrina molto capiente ho messo a marinare il mio stinco di manzo in un composto di birra rossa, chiodi di garofano, paprika, sale, origano ed erba cipollina per 12-15 ore (una notte abbondante). Ogni tanto va rivoltato in modo che la marinatura venga assorbita da tutte le parti.

Il giorno seguente ho estratto lo stinco dalla marinatura, l’ ho messo in una teglia da forno che vada bene anche sul fornello e fatto rosolare con poco olio extra vergine d’ oliva. Una volta rosolato da tutte le parti ho aggiunto la marinatura precedentemente filtrata e messo in forno a 170°-180° per 2 ore abbondanti (io l’ ho tenuto meno ed è rimasto piuttosto rosa) dipende molto dalla grandezza del vostro stinco. Durante la cottura in forno ho rigirato lo stinco ed irrorarlo con il suo sughetto. Nel caso la marinatura non sia sufficiente a portare a termine la cottura, basterà aggiungere il brodo di carne caldo. (Il mio stinco è rimasto troppo rosa e per ovviare al problema l’ ho affettato e passato in padella inumidito dal suo intingolo).

Pulire i carciofi eliminando le foglie esterne più dure, le punte e l’ eventuale barba interna, tagliati a metà e messi a bagno in acqua e limone.

In una padella mettere due cucchiai di olio extra vergine d’ oliva ed il cipollotto tagliato finemente, ho fatto appassire ed aggiunto i carciofi precedentemente scolati e tagliati sottilmente, aggiungere le erbe aromatiche sminuzzate, salate e portare il tutto a cottura (a me piacciono piuttosto al dente) per qualche minuto (più sottili sono e prima cuociono). Servire come accompagnamento delle stinco.

Buona Appetito!

Tiziana E.stinco alla birra rossa con carciofi ed erbe aromatiche

6 thoughts on “Stinco… alla Birra!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...