Ossi buchi con… Polenta Taragna!

“Marzo pazzerello… Aprile mite e bello!” Si certo ma dove? Siamo al 21 di Aprile ed a parte 5 -6 sei giorni di sole estivo (anche 23/26°) sembra pieno inverno, camini e stufe accese, manca la neve e Babbo Natale! Ecco perchè con un tempo simile si ha voglia di mangiare qualcosa di caldo, di confortante sia per lo spirito che per la panza (più la panza che lo spirito!), uno di quei piatti che ricordano la tradizione, il profumo della montagna, della cucina della nonna, uno di quei piatti che personalmente sono ristoratori, quei piatti che solo con il profumo già ti senti meglio… sono un toccasana per l’ umore insomma, almeno per  il mio!

Ingredienti:

Per la polenta:

500g. di Farina per polenta taragna (grano saraceno e mais)

2L. ca. di Acqua

Per gli Ossibuchi:

Brodo vegetale

1/2 bicchiere di Vino bianco secco

4 Ossibuchi di Manzo

1 Carota grande

1 costa di Sedano

1 Cipolla piccola

Farina 00

Burro

Sale

2 cucchiai di Passata di pomodoro

Preparazione:

Nel paiolo di rame o in una pentola molto alta versare due litri di acqua e quando comincia a bollire salare e versare al centro della pentola ed a pioggia la farina per la polenta mescolando (con una frusta all’ inizio ed un cucchiaio di legno poi)creando un piccolo vortice. Mescolare per non creare i grumi (frati).

La dose della farina dipende da quanta acqua essa assorbe quindi è pressochè indicativa potrebbe servirne di più o di meno. Generalmente si smette di aggiungere farina quando comincia ad addensarsi bene.

Far cuocere per circa 40min.

Nel frattempo, in una pentola capiente, mettere un pezzo di burro ed unirvi il sedano, la carota e la cipolla tagliati a dadini; far soffriggere bene a fuoco basso.

Prendere gli ossibuchi e dopo aver praticato dei tagli lungo i bordi, passarli bene nella fari, scollarle quella in eccesso ed aggiungerli al soffritto.
Far rosolare bene la carne e sfumare con il vino bianco.

Appena il vino sarà evaporato aggiungere i due cucchiai di passata di pomodoro ed il brodo poco alla volta solo se necessario.

Aggiustare di sale e far cuocere molto lentamente.

Volendo a metà cottura potete aggiungere delle patate tagliate a pezzettoni.

Quando la polenta è pronta versarla una ciotola capiente o su di un tagliere apposito in modo che stendendosi si raffredda leggermente. Unirvi gli ossibuchi con il loro condimento.

Buon Appetito!

Tiziana E.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...