Torta all’ Arancia!

torta all' acqua all' aranciaAvete presente la famosa torta o ciambellone all’ acqua? ecco io l’ ho fatta ed ho sostituito l’ acqua con il succo dell’ arancio e mandarancio, aggiungendo le scorzette di entrambi e del lime! Soffice, profumata e leggera! Buona insomma!

Ingredienti:

3 Uova

250g. di Farina 00

150g. di Zucchero

130ml. di Acqua o Succo d’ Arancia

1 bustina di Lievito per dolci

Buccia di arancio, Mandarancio e Lime o Limone

Gocce di cioccolato

Zucchero a velo

Se non ci sono bambini 1/2 bicchierino di Rhum

Preparazione:

In una ciotola capiente mettere un pizzico di sale, le uova e lo zucchero, montare bene,

Unire al composto l’ olio d’ oliva a filo, il succo e la scorza degli agrumi, la farina ed il lievito setacciati, amalgamare bere tutti gli ingredienti ed unire infine le gocce di cioccolato.

Versare in una teglia imburrata ed infarinate (potete ovviare con uno stampo in silicone) e mettere in forno già caldo a 180° per 40-45 min. ca fate la prova stecchino!

Per la decorazione ho tagliato a fette un arancio, l’ ho messo in padella con dello zucchero ed un pò d’ acqua, ho fatto “caramellare” le fette di arancio senza farle sciogliere e disposto sopra la torta!

Buon Appetiti!

Tiziana E.

torta all' acqua arancio cioccolato torta all' acqua arancio cioccolato (2)

Tagliolini agli Agrumi… Caprino e Limone!

tagliolini caprino limone

Questi sono sempre tagliolini agli agrumi, erano belli cremosi anche se dalla foto non si direbbe, ma questo è un inconveniente dell’ inverno.

Ingredienti:

Per i tagliolini cliccate qui

2 Caprini Freschi

Erba Cipollina  e Pepe nero Tec-Al

1/2 Limone

Acqua di cottura della Pasta

Preparazione:

Portare a bollore dell’ acqua salata, aggiungere i tagliolini e far cuocere.

In una ciotola capiente sbriciolare il caprino ed aggiungere un mestolino di acqua di cottura, aggiungere la scorzetta  ed un cucchiaio di succo del limone.

Scolare i tagliolini, unirli al caprino e mescolare il tutto aiutandosi con l’ acqua di cottura se necessario; aggiungere l’ erba cipollina ed il pepe nero, amalgamare bene e servire!

Buon Appetito!

Tiziana E.

tagliolini caprino limone (2)

Torta allo Yogurt e Agrumi… con Crema all’ Arancia!

torta yogurt agli agrumi e crema all' arancio

Siamo nel periodo giusto per gli agrumi, buoni, nutrienti contengono la famosa vitamina C, e donano freschezza dopo un pranzo , aiutano la digestione (anche se l’ arancio alla sera è pesantuccio)! La nostra bella Italia è una dei maggiori produttori e non è seconda a nessuno, certo magari dovremmo noi stessi valorizzare di più i nostri prodotti, visto che li abbiamo! Profumi, dolcezza, freschezza, Aranci, Mandarini, Mandaranci o Clementine è la frutta di questa stagione… questa pazza, strana e in ritardo stagione invernale!

Ingredienti:

3 uova

250g di Farina 00

150g di Zucchero semolato

250g di Yogurt bianco

120g di Olio d’oliva Dante

120g di Cocco

1 bustina di Lievito per dolci S. Martino

1 Arancio

1 Mandarancio

1 Lime o Limone

Sale

Per la crema all’ arancio:

Spremuta di 3 Arance

3 cucchiai di Farina 00

3 cucchiai di Zucchero a velo

Preparazione:

In una ciotola unire un pizzico di sale, lo zucchero semolato, le uova e cominciare a montarle bene in modo da ottenere un composto spumoso e morbido; aggiungere poco per volta lo yogurt, l’ olio d’ oliva, la scorza grattugiata degli agrumi, il cocco e la farina unita al lievito setacciata. Amalgamare bene il tutto versare in una tortiera imburrata e infarinata e lasciar cuocere a 180° per 40-45 min. ca. dipende dal vostro forno.

Nel frattempo preparare la crema di arancia versando in un pentolino il succo di 3 arance, unire la farina e lo zucchero a velo e mettere sul fuoco fin quando non si rassoda un pò e la farina cuoce. Far raffreddare e farcire poi la torta!

Buon Appetito!

Tiziana E.

torta yogurt agli agrumi e crema all' aranciotorta allo yogurt e agrumi con crema all' aranciatorta yogurt agli agrumi e crema all' arancio

Tagliolini agli Agrumi con… Polpa di Granchio!

tagliolini agli agrumi e polpa di granchio

Tanto, tanto tempo è passato  dall’ ultima pasta fresca che ho preparato, tant’ è che in tre giorni è la seconda volta che la preparo! O tutto o niente…. Mi diverto, mi rilassa e mi piace! Sarà perchè ho sempre visto mia nonna prepararla fino a restarne affascinata dalla sua manualità (io non arriverò mai ai suoi livelli); in un attimo preparava la maionese, in poco tempo ti  tirava fuori gli gnocchi da restare estasiati… Bei tempi, bei ricordi!

Ingredienti:

Per i Tagliolini:

150g. di Farina 00 per sfoglia

50g. di Semola rimacinata

2 Uova medie

2 Arance

1 Limone

Sale

Per il condimento:

1 barattolo di Polpa di Granchio

1 bicchierino di Brandy

il succo di mezzo arancio

Sale

Maggiorana

1 spicchio di Aglio

Olio extra vergine d’ oliva Dante

Preparazione:

Mettere in una ciotola o su una spianatoia le due farine, aggiungere il sale, le scorse di due arance, del limone, mescolare e formare un vulcano al centro del quale romperete le uova.

In modo circolare amalgamate le uova alla farina, poco per volta, fino a che otterrete un impasto non troppo duro ne molle ( tutto dipende dall’ umidità della farina e dalla grandezza delle uova); impastare per 10-15 min. circa fino a che otterrete una palla compatta. Lasciar riposare 30 min.

Mettere a bollire l’ acqua per i tagliolini.

Nel frattempo mettere in una padella l’ olio extra vergine d’ oliva e lo spicchio di aglio in camicia appena schiacciato, farlo rosolare, rimuoverlo ed aggiungere la polpa di granchio, sfumare con il brandy. Far evaporare bene ed aggiungere la spremuta di mezzo arancio; aggiustare di sale e pepe. Portare a cottura a fuoco basso per altri 5-10 minuti. Spegnere, aggiungere la maggiorana e mescolare per amalgamare il tutto.

Prendere l’ impasto e stenderlo fino ad ottenere una sfoglia di 2-3 millimetri, infarinarla bene con la semola, arrotolarla su se stessa e tagliarla sottilmente per ottenere i tagliolini (potete usare la famosa nonna papera come ho fatto io).

Mano a mano che li fate depositateli su un piatto e appena l’ acqua bolle versateli; cuociono in pochissimi minuti 3 al massimo, quindi scolateli (tenendo da parte dell’ acqua di cottura) e uniteli alla polpa di granchio. Amalgamate bene il tutto aiutandovi con l’ acqua della pasta e servite.

Buon Appetito!

Tiziana E.

Ps. Al posto dell’ arancio potreste mettere i pomodorini quando è la stagione!

tagliolini agli agrumi e polpa di granchio (2)

Con questa ricetta partecipo al contest Ariosto per il premio delle Arance della Azienda 

Agricola Ferente di Marisa Malomo

 

logo

Cestini di Pane Integrale con… Lenticchie di Colfiorito!

lenticchie di colfiorito cestini di pane integrale

Recentemente ho vinto 10kg di pane per tramezzini… si 10kg e qualcosa dovrò pur inventare per utilizzarlo (oltre a regalarlo)! Ho approfittato del contest dell’ Azienda Casale 1485 , contest che si basa sull’ utilizzo delle lenticchie di Colfiorito (tra un pò è anche capodanno)! Le lenticchie per antonomasia sono simbolo di posperità economica ( la loro dimensione era paragonata alle monete d’ oro di un tempo), c’ è chi dice di tenerle in tasca l’ ultimo dell’ anno, c’ è chi dice che bisogna mangiarne tante alla mezzanotte, addirittura si usava regalarne un sacchettino (che poi nei cesti natalizi si trovano sempre)! Nella mia famiglia è usanza mangiarle a capodanno con lo zampone artigianale, ricordo che un capodanno abbiamo contato le lenticchie mentre le mangiavamo…  alla fine abbiamo perso il conto!

Ingredienti:

250g. di Lenticchie di Colfiorito

150g.  ca.di Pancetta tesa normale (una fetta spessa)

150g ca di Salsiccia

1 cipolla piccola

1 carota grande

Timo

Sale

2 Cucchiai di Olio Extra Vergine d’ Oliva ( se necessario)

Per il cestino di Pane Integrale:

6 fette di Pane Integrale

Preparazione:

Foderare 6 stampi da forno per budino con la carta da forno leggermente bagnata in modo che aderisca bene alla forma.

Prendere una fetta di pane integrale per tramezzini, stenderla con il mattarello e sovrapporla alla carta da forno; mettere un altro foglio di carta da forno ed aggiungere dei ceci o fagioli secchi per evitare che si alzi il pane ( la cottura in bianco come per le crostate).

Mettere in forno caldo a 150/160° per 10 min. circa: tenete controllato per evitare che bruci o secchi troppo.

Pelare la carota e tagliarla molto piccola (più o meno della stessa dimensione delle lenticchie); sminuzzare la cipolla e mettere tutto in una padella.

Tagliare a dadini piccoli la pancetta ed unirla alla carote e cipolla; far rosolare a fuoco basso in modo che la pancetta rilasci tutto il suo grasso naturale.

Mettere in un pentolino le lenticchie precedentemente pulite (rimuovere tutte le parti estranee che possono esserci), aggiungere l’ acqua, salare ( non troppo) e appena comincia a bollire far passare due minuti, spegnere e scolare subito.

Una volta che la pancetta e le verdure si sono ben rosolate aggiungere la salsiccia ben sbriciolata in modo che tutti gli ingredienti abbiano le stesse dimensioni delle lenticchie. Far rosolare bene anche la salsiccia.

Infine unire le lenticchie al composto di pancetta e salsiccia, amalgamare tutti gli ingredienti, aggiungere una manciata di timo e nel  caso sia troppo asciutto unire un cucchiaio di olio e uno di brodo; portare a cottura (non troppo altrimenti si disfano le lenticchie).

Far raffreddare i cestini e riempire con le lenticchie!

Buon Appetito!

Tiziana E.

Ps. Le lenticchie di Colfiorito sono piccole e cuociono in poco tempo, non necessitano di essere ammollate in precedenza.

lenticchie di colfiorito cestini di pane integrale (2)

Filetto di Trota Salmonata al forno con… Verdure

filetto di trota salmonata con verdure al forno

Da qualche tempo faccio parte di un gruppo di Fb molto bello, divertente, un gruppo in cui fanno parte persone da ogni parte d’ Italia e non solo. Ogni giorno è un piacere leggere, commentare e partecipare anche con un semplice saluto. Questo gruppo è stato creato da un’ azienda che tutti conoscono Ariosto (tra le altre cose hanno appena inaugurato un nuovo sito molto bello che vi consiglio di guardare). Ogni giorno ci intrattiene con divertenti/caotici/e spassosi quiz/domande/indovinelli e mini concorsi settimanali! Ad uno di questi io ho vinto le famose bustine Ariosto ed una copia della rivista  Cucina Italiana! Che dire Grazie per questo regalo e per quello che fate ogni giorno!                                        Contest e Pensierini Ariost

Ariosto insaporitori

Ingredienti:

2 Trote Salmonate oppure 4 Filetti

10 Pomodorini Datterino

3 Patate

2 Carote

Insaporitore Ariosto per pesce

Insaporitore Ariosto Per Patate

Olio Extra Vergine d’ Oliva Dante

Preparazione:

Bisogna lavare, squamare e sfilettare le trote salmonate per ottenere i 4 filetti oppure acquistare i filetti già pronti. Rimuovere tutte le lische e le eventuali spine, risciacquare ed asciugare con un panno di cotone.

Disporre i filetti su un tagliere, versare un filo di olio extra vergine su ognuno ed aggiungere l’ insaporitore per pesce e distribuirlo su tutti i filetti, sopra e sotto!

Arrotolare su se stessi i filetti e fermarli con uno stecchino!

Prendere le patate e le carote, rimuovere la buccia, lavarle, asciugarle e tagliarle a pezzi più o meno della stessa grandezza; lavare i pomodorini e tagliarli in quattro.

Mettere le verdure in una ciotola capiente, aggiungere due cucchiai di olio, l’ insaporitore per patate e mescolare bene.

Prendere una teglia da forno, adagiare le verdure e sopra i filetti di trota salmonata, infornare a 160° per 20min. ca, tenendo controllata la cottura dei filetti. Quando i filetti saranno pronti rimuoverli e portare a cottura le verdure che dovranno restare comunque croccanti.

Buon Appetito!

Tiziana E.

Con questa ricetta partecipo al contest di natale Ariosto

logo

I Maki… di Laura!

maki
Ci sono momenti che vorresti dimenticare, cancellare… Momenti in cui vorresti  solo urlare per dar sfogo ai tuoi pensieri… Altri più belli, più delicati  che nascondo un filo di malinconia… Questo è uno di quelli!

maki

Plumcake alle mandorle

plumcake alle mandorle

Chi di voi non ha, almeno una volta, richiesto il calendario Paneangeli? Io son 4 anni che lo richiedo e puntualmente mi riprometto di rifare almeno una ricetta. I calendari nel frattempo si sono accumulati ma la ricetta finalmente è arrivata. Ho scelto proprio quella del mese di novembre “delicata alle mandorle” una piccola differenza da torta è diventata plumcake!

Ingredienti:

3 Uova

100g. di Zucchero semolato

1 Limone

75ml di Acqua

130 di Farina 00

180g. di Mandorle a scaglie e Farina di mandorle

1/2 bustina di Lievito per dolci

90g. di Burro

Sale

Preparazione:

In una ciotola mettere le uova, un pizzico di sale e lo zucchero, montarle fino a quando non risultino belle spumose e chiare.

Aggiungere poco per volta il burro fuso, l’ acqua e scorza grattugiata del limone.

Tritare parte delle mandorle e tenere il resto integro per la superficie.

Setacciare il lievito e la farina ed aggiungerli al composto di uova molto delicatamente in modo da non smontare il composto; unire infine la farina di mandorle e le mandorle tritate.

Mescolare bene e se dovesse risultare un pò asciutto aggiungere qualche cucchiaio di latte!

Versare in uno stampo da plumcake precedentemente imburrato ed infarinato, livellare e cospargere con le mandorle a scaglie rimaste.

Mettere in forno già caldo a 180° per 45 min. ca. fin quando non comincerà a dorarsi (fare la prova stecchino).

Buon Appetito!

Tiziana E.

Ps. sulla superficie potete anche mettere una spolverata di zucchero semolato prima di cuocere.

plumcake alle mandorle (3)plumcake alle mandorle (2)plumcake alle mandorle