Chiffon Lemon-Orange Cake!

chiffon cake arancio e limone E’ la mia terza chiffon cake e questa volta è venuta davvero buona., morbida, soffice e per nulla stopposa. Non ce niente da fare con il tempo si migliora…. la prima era venuta buona ma spugnosa, la seconda era venuta buona non spugnosa, morbida ma non soffice (la differenza tra morbida e soffice è palese), ma questa è venuta davvero perfetta (per me). Nella ricetta originale che avevo salvato ca. due anni fa, c’ era il cointreau, un liquore a base di arancia bucce d’ arancia, io non lo  avevo in casa e nn sapendo con cosa poterlo sostituire ho ovviato al problema con il succo o la fialetta!

Ingredienti:

3 Uova medie

125g. di Zucchero a Velo S. Martino

110 di Farina 00

8g. di Lievito per dolci

1/2 cucchiaino di Cremor Tartaro

85ml di Succo di Limone e Arancia (misti)

60ml. di Olio d’ Oliva Dante

Sale

Zucchero a velo per guarnizione

Preparazione:

Separare gli albumi dai tuorli.

Montare gli albumi a neve ferma; a metà montatura aggiungere il mezzo cucchiaino di cremor tartaro.

Unire i tuorli allo zucchero a velo ed un pizzico di sale, montarli fino a renderli chiari e spumosi (dovete armarvi di pazienza).

Aggiungere ai tuorli poco per volta l’ olio d’ oliva continuando a montare il composto.

Unire in seguito la farina con il lievito setacciati, il succo di limone e arancia (in questa occasione ho usato una fialetta di arancia visto che per il frutto è ancora presto), mescolare bene ed infine gli albumi montati a neve amalgamandoli delicatamente al composto dall’ alto verso il basso in modo da ottenere un bel composto spumoso.

Versare in uno stampo da Chiffon cake oppure in una tortiera per ciambelle diametro 24 cm senza imburrare lo stampo.

Mettere nel forno già caldo per i primi 20 min a 160° e per i successivi 25-30 ca. a 180°. Una volta pronta la torta estraetela dal forno e capovolgetela su una bottiglia di vetro (io ho ricoperto il collo con un tovagliolo) fino a quando non si sarà raffreddata.

Una volta fredda sformatela e decoratela come più vi piace!

Buon Appetito!

Tiziana E.

chiffon cake arancio e limone (2)chiffon cake arancio e limone (3)

Girelle di Pane Mix… a 4 Mani!

girelle tramezzini salmone erba cipollina philadelphia pane piuma insalata salumi

A 4 mani, per una volta (ultimamente mi capita spesso con loro), io sono stata la spettatrice di quest? opera…. Le vere artiste sono state le mie nipoti. il loro gusto, le loro idee si sono trasformate in queste deliziose, buonissime e semplici girelle di pane adatte per un aperitivo, per un antipasto, per una merenda estiva perchè no!

Ingredienti:

1 confezione di Pane Piuma

1/2 bicchiere di latte

Salmone affumicato

Burro

Formaggio spalmabile

Erba Cipollina

Insalata

Tacchino arrosto

Salame ungherese

Olive nere

Preparazione:

Su un tagliere disporre le fette di pane, stenderle con un mattarello per assottigliarle un pò.

Spennellare le fette di pane con del latte (non devono essere inzuppate).

Farcire le fette in questo modo:

1. Su alcune fette mettere un velo di burro e delle fette di salmone affumicato; arrotolare, coprire con la pellicola trasparente e riporre in frigorifero per almeno un’ ora.

2. Su alcune fette disporre una fetta di tacchino, alcune foglie di insalata ed arrotolare; coprire con pellicola e riporre in frigorifero per almeno un’ ora.

3. Su alcune fette disporre le fette di salame ungherese, foglie d’ insalata ed un trito di olive nere denocciolate; arrotolare, coprire con pellicola trasparente e riporre in frigorifero per almeno un’ ora.

4. In una ciotola amalgamare il formaggio spalmabile con dell’ erba cipollina fresca tagliata molto piccola. Spalmare le fette di pane ed arrotolare; coprire con la pellicola trasparente e riporre in frigorifero per un’ ora.

Estrarre i rotolini dal frigorifero, eliminare la pellicola e tagliarli a fette di ca. 1cm e disporre su un piatto da portata.

Buon Appetito!

Tiziana E.

Ps:  la fantasia nn vi mancherà di certo quindi farciteli comgirelle tramezzini  pane piuma olive nere insalata salame ungheresee più vi piace!girelle pane piuma tramezzini salmone burrogirelle tramezzini pane piuma insalata tacchino arrostogirelle tramezzini  pane piuma philadelphia erba cipollina

Pollo al Lime ripieno di.. Couscous, verdure e pollo!

E poi ti ritrovi li davanti ad un libro thriller e pensi a come poter cucinare l’ ennesimo petto di pollo. Povero pollo… destinato ad essere asciutto, tristo, grigliato, dietetico!  Naaaaaaa se leggi un thriller non puoi cucinare un libro… hem un petto di pollo tristo e dietetico! Ok lo farcisco ma con cosa? A già il thriller è ambientato un pò al nord un pò al sud… ma non il nostro bellissimo sud no no moooolto più giù dove il couscous è all’ ordine del giorno o quasi! Il libro devo ancora terminarlo (questione di ore oramai)… il pollo è finito!

Ingredienti:

2 Petti di pollo interi

200g. di cous cous

500ml ca. di Brodo

Olio Extra Vergine d’ oliva Dante

3 Zucchine piccole

2 Carote Medie

1 Finocchio (facoltativo)

Burro qb

Succo di due Lime

Insaporitore Ariosto per carni

Preparazione:

Mettere a scaldare il Brodo.

Versare in una ciotola bassa e larga il couscous, aggiungere due cucchiai di olio e mescolare sgranandolo bene.

Aggiungere poco alla volta il brodo (mano a mano che si assorbe far riposare qualche istante); continuare a mescolare per tenere il couscous ben sgranato.

In una padella aggiungere un filo di olio e farvi rosolare prima le carote tagliate molto piccola e poi le zucchine tagliate a tocchetti. Portare a cottura aggiungendo un mestolino di brodo. Una volta pronte le verdure unirle al couscous unendo anche il finocchio tagliato piccolo; mescolare.

Prendere i petti di pollo, dividerli in due, rifilare la carne in eccesso, tagliarla a bocconcini e metterla nella padella delle verdure con una noce di burro.

Aggiungere un pò di insaporitore e far rosolare pochi istanti.; unire i bocconcini di pollo al couscous e mescolare bene.

Prendere i petti di pollo, praticare un incisione a metà (dalla parte larga) per creare una tasca.

Farcire i 4 petti di pollo con il couscous, metterlo nella padella precedente aggiungendo se necessario una noce di burro.

Farli rosolare prima da una parte aggiungendo il mix di erbe, girarli dall’ altro lato sfumarli con il succo del lime ed aggiungere ancora un pò di mix di erbe. Portare alla cottura desiderata (non troppo altrimenti risulta stopposo).

Buon appetito!

Tiziana E.

petto di pollo coucous zucchine carote

 

Oleifici Mataluni e L’Ambiente!

Direttamente dal comunicato stampa

LA NUOVA BOTTIGLIA IN PET RICICLATO DEGLI OLEIFICI MATALUNI ESORDISCE AD ANUGA 2013

Bottiglie

L’innovativo packaging eco-sostenibile per oli di semi sarà presentato con i colori simbolo del Made in Italy

Sarà con i tre colori della bandiera italiana che farà il suo esordio la nuova bottiglia in plastica 100% riciclata – ideata e prodotta dalla Fabio Mataluni & C. – ad Anuga 2013, la più grande manifestazione mondiale del settore agroalimentare, in programma dal 5 al 9 ottobre a Colonia.

L’innovativo packaging eco-sostenibile, studiato per oli di semi, sarà presentato alla fiera sia in formato di preforma che in imballaggio finale.

I prodotti che sbarcheranno in Germania sono il risultato dell’attività di ricerca della Fabio Mataluni & C., nell’ambito del progetto “Re-Pack Edoils” (Use of 100% Post-Consumer Recycled Polyethylene Terephthalate to produce packaging for edible oils), finanziato dalla Commissione Europea nel programma CIP Eco-Innovation. Il piano si pone l’obiettivo di produrre ed immettere, per la prima volta sul mercato europeo, imballaggi per oli alimentari realizzati al 100% in plastica riciclata. L’azienda di Montesarchio (BN) ha avviato una linea per la produzione di preforme, dalle quali sono state realizzate le bottiglie.

L’utilizzo della plastica riciclata nell’imballaggio degli oli alimentari - afferma Alfonsina Migliozzi, coordinatrice del progetto – costituisce una novità in Europa. I nostri prodotti saranno lanciati con i colori verde, bianco e rosso, a rappresentare proprio il Made in Italy che cresce ed innova. La sfida che intendiamo affrontare, infatti, è quella di estendere il campo di applicazione dei materiali plastici riciclati, aprendo interessanti opportunità di sviluppo. Incoraggiando il riciclo delle bottiglie in PET per alimenti, inoltre, rendiamo i rifiuti una risorsa da valorizzare. Crediamo che oggi un’impresa competitiva è soprattutto un’impresa che investe in innovazione”.

L’uso di PET riciclato piuttosto che di PET vergine, per la realizzazione di packaging per beni di consumo di massa, comporta una riduzione delle emissioni di CO2, data dal minore impiego di risorse petrolifere non rinnovabili.

La buona processabilità del polimero ha permesso, inoltre, un’alta qualità nella produzione senza penalizzare la velocità del processo rispetto alle bottiglie in PET vergine.

Tale innovazione, dunque, non diminuirà solo l’impatto ambientale ma garantirà al consumatore la massima sicurezza.

La nuova bottiglia in plastica 100% riciclata sarà presente ad Anuga 2013 in Halle 7 – Stand B100.

 Re Pack Edoils

Apple-Lemon Drizzle… Cake!

plumcake mela e limone drizzle cake Ho visto questa ricetta domenica mattina in tv da Benedetta Parodi (vabbè che oramai a qualsiasi ora del giorno e della notte siamo invasi dai programmi di cucina) e già che avevo in previsione la mia classica torta di mele (potete trovarla qui), sono rimasta folgorata da questo plumcake… le dosi sono pressochè simili e mi son detta aggiungo le mele! detto fatto! Ora io non sono pasticcera e magari qualcuno insorgerà a criticare a giudicare a dire “no non puoi chiamarla così” ed ha pure ragione ma francamente non ho trovato altro nome! Mi scusino i lor signori!

Ingredienti:

100g. di Zucchero (io 80g.)

100g. di Burro

3 Uova

1 Limone

150ml. di Latte

220g. di Farina 00

1 bustina di Lievito per dolci

1Mela

Per lo sciroppo:

20ml. di Acqua

100g. di Zucchero (io 80g.)

1 Limone

Preparazione:

Far sciogliere il burro.

In una ciotola mettere le uova, la buccia grattugiata ed il succo del limone, infine il latte; unire il burro fuso e mescolare.

Tenete da parte due cucchiai di farina.

Mescolare lo zucchero, la farina ed il lievito tutti assieme, setacciarli ed unirli al composto precedente ed amalgamare bene.

Sbucciare e tagliare la mela (eliminando il torsolo) a pezzetti piccoli, passarli nella farina messa da parte ed incorporarli al composto precedente; mescolare e versare in uno stampo da plumcake imburrato ed infarinato.

Infornare a 180° per 40min. ca.

Preparare lo sciroppo facendo  bollire l’ acqua con lo zucchero, il succo e la scorza del limone.

Una volta pronto il plumcake praticare dei buchi sulla superficie (con uno stuzzicadenti lungo) e versarvi sopra lo sciroppo. Far raffreddare e servire!

Buon Appetito!

Tiziana E,

plumcake mela e limone drizzle cakeplumcake mela e limone drizzle cake

Crespelle… di Terra e di Mare!

crespella senza uova polpo triglia gallinella ceci neri fagioli sarconi pomodori secchi di tolve cacioricotta lucano melanzana rossa di rotondaPartecipare ad un contest non è mai semplice… ma a questo “Io Chef” ancor meno! perchè? semplice ti ritrovi tra le mani dei prodotti di ottima qualità, delle eccellenze e tu non sai come poterle far sposare assieme! Io nel mio piccolo ho provato ed il risultato è questo!

Ingredienti:

1 Gallinella

2 Triglie

1 Polpo

Fagioli di Sarconi IGP

150g. ca Ceci neri di Pomarico

Pomodori secchi “Cietticàle” di Tolve

Olio Extra Vergine d’ Oliva Majatica

1/4 di Cacioricotta Lucana

2 Melanzane rosse di Rotonda DOP

 

100g. Asparagi di mare

1/2 Bicchiere di Vino bianco secco

1 spicchio di Aglio

Sale q.b

Per le crespelle:

250ml. di Latte intero

120g. di Farina 00

30g. di Olio extra Vergine d’ Oliva Majatica

1 cucchiaino di Curry

Preparazione:

Ho messo in ammollo separatamente i ceci neri di Pomarico ed i fagioli di Sarconi IGP la sera prima. Al mattino,  in due pentole differenti, dopo averli risciacquati ho fatto cuocere sia i fagioli che i ceci neri (li ho tenuti un pò indietro). Una volta pronti scolarli e metterli in una ciotola capiente.

Prendere il polpo, eviscerato e togliere il becco. Mettere a scaldare dell’ acqua salata e quando raggiungerà il bollore prendere il polipo, far arricciare i tentacoli ed immergerlo completamente portandolo a cottura ( il tempo varia dalle dimensioni del polpo). Quando il polpo sarà cotto ( tenero) scolarlo, farlo raffreddare e tagliarlo  a fettine sottili lasciando la parte finale dei tentacoli intera.

In un pentolino piccolo far scottare gli asparagi di mare, precedentemente risciacquati, per qualche minuto. Appena saranno pronti scolarli e farli raffreddare.

Preparare la pastella per le crespelle. In una ciotola mettere la farina setacciata ed aggiungere molto lentamente il latte intero; mescolare con una frusta per evitare che si formino i grumi. Aggiungere l’ olio extra vergine di oliva Majatica sempre a filo, il cucchiaino di curry (o curcuma) e qualche asparago di mare tagliato a pezzettini. Amalgamare bene e far riposare una mezzoretta! Se dovesse risultare troppo liquinda aggiungete un cucchiaio di farina viceversa se dovesse risulaare troppo densa aggiungere il latte!

Nel frattempo prendere le triglie e la gallinella, eviscerarle, squamarle e lavarle accuratamente sotto acqua corrente; sfilettare le triglie e la gallinella, avendo cura di rimuovere tutte le spine.  La testa e la lisca centrale metterle a freddo in un pentolino pieno di acqua leggermente salata e farle bollire ( per ottenere un brodo).

I filetti della gallinella tagliarli a tocchettii grossi mentre le triglie lasciarli interi.

In una padella mettere un un cucchiaio di olio extra vergine d’ oliva Majatica e lo spicchio di aglio in camicia; farlo rosolare. Rimuovere l’ aglio ed aggiungere i filetti delle triglie ed i tocchetti di gallinella; farli appena rosolare da entrambi i lati (prima dal lato della pelle) salarli appena e sfumare con il vino bianco.

Una volta pronti i filetti toglierli dalla padella avendo l’ accortezza di non romperli e metterli su un piatto. Nella stessa padella mettere gli asparagi di mare e farli saltare appena qualche minuto; aggiungere prima il polpo, poi i ceci ed infine i fagioli. Far amalgamare bene tutti gli ingredienti ed aggiungere un mestolino di brodo di pesce (quello che avanza tenetelo per il risotto). Far “cuocere” per qualche minuto. Aggiustare di sale.

Prendere una padella antiaderente, ungerla con un fiocchetto di burro, aiutandosi con un tovagliolo di carta (tornerà utile per quelle successive), passare bene il burro su tutta la padella  e mettere un mestolino di impasto delle crespelle, farlo aderire su tutta la superficie e far cuocere da entrambi i lati per pochi minuti (non devono bruciare ne seccare). Ripetere questa operazione fino alla fine del composto. A me ne sono uscite 7.

Farcire ogni crespella con i filetti di triglia, i tocchetti di gallinella, il composto di fagioli, polpo e ceci neri , ed in fine aggiungere i pomodori secchi tagliati a a pezzettini. Chiudere a fagotto e disporre in una teglia unta d’ olio extra vergine.  Una volta disposti tutti i fagotti spolverare con il cacioricotta Lucano.

Mettere in forno a 150/160° per 10 minuti. Passati i dieci minuti accendere il grill per pochi istanti.

Tagliare le melanzane a fette sottili, friggerle e disporre come letto delle crespelle.

Buon Appetito!

Tiziana E.

crespella senza uova polpo triglia gallinella ceci neri fagioli sarconi pomodori secchi di tolve cacioricotta lucano melanzana rossa di rotondaCon questa ricetta partecipo al contest Io Chef

iochef

Semifreddo… Mascarpone, Pere ed Amaretti!

Semifreddo... Mascarpone, Pere ed Amaretti!In ricordo dell’ estate che ci ha prematuramente lasciati (dalle mie parti è comparsa pure la nebbia nemmeno fossimo a novembre inoltrato)! Siamo passati da un caldo boione (si potrà dire in un blog O_o) al fresco novembre… fresco non freddo, che per certi versi mi può star bene amando il freddo… ma per molti altri mica tanto! Primo tra tutti l’ arrivo della nebbia…. NON MI PIACE! E’ l’ unico elemento atmosferico che odio dal profondo del cuore… Nebbia uguale umidità in ogni dove! Comunque questo semifreddo mi è venuto proprio così senza un minimo di pensiero, di regole…

Ingredienti:

2 Pere grandi oppure 8 di quelle piccoline (le mie sono mignon)

300g. di Mascarpone

200ml. di Panna fresca

Zucchero qb (dipende molto da quanto zuccherine sono le pere)

20 Amaretti ca.

Stampo in silicone Silikomart

Preparazione:

Prendere le pere, lavarle, sbucciarle e rimuovere il torsolo; tagliarle a pezzi e frullarle ( in alternativa potete tagliarle a pezzetti molto piccoli).

Ho montato la panna fresca e l’ ho unita in una ciotola capiente al mascarpone.

Ho mescolato bene senza smontare la panna; poco per volta ho aggiunto la purea di pere (oppure i pezzetti)e lo zucchero sempre mescolando delicatamente.

In un mortaio o con l’ aiuto di un pesta carne ho frantumato gli amaretti non troppo finemente.

Ho preso gli stampi in silicone ho versato per circa un terzo il composto al mascarpone e pere, ricoperto con uno strato abbondante di amaretti ed infine aggiunta ancora la crema di mascarpone e pere. Ho livellato e posto in frizzer per almeno due ore. Potete anche mescolare gli amaretti alla crema.

Estrarlo dal frizzer almeno 30 min. prima di mangiarlo.

Buon Appetito!

Tiziana E.Semifreddo... Mascarpone, Pere ed Amaretti!Semifreddo... Mascarpone, Pere ed Amaretti!

 pere

Pollo e… Peperoni!

pollo e peperoni involtini rotoloUn classico dei classici, una di quelle ricette a colpo sicuro. L’ unico problema è piaceranno i peperoni?

Ingredienti:

4 fette di Petto di pollo oppure 2Petti di pollo intero

2 Peperoni belli carnosi

Sale e Pepe nero

Olio Extra vergine d’ oliva

Vino Bianco Secco

Preparazione:

Se usate il petto di pollo intero, dovrete ricavare 4 fette non troppo spesse ne troppo sottili.

Pulire i peperoni rimuovendo i semi e le parti bianche interne; tagliateli a metà e fateli scottare in acqua salata bollente. ( il tempo per scottarli dipende dalla grandezza e dalla carnosità dei peperoni).

Stendere le fette di petto di pollo, ( se troppo spesse batterle tra due fogli di carta da forno con il pesta carne), salarle, peparle; prendere i peperoni, spellarli  e metterli sulle fette di pollo.

Arrotolare e metterle in una teglia da forno con l’ apertura rivolta verso il basso.

Salare, pepare, aggiungere un filo di Olio extra vergine ed a metà cottura aggiungere mezzo bicchiere di vino bianco secco.

Mettere in forno a 180° per 20 minuti ca. (il pollo non deve cuocere troppo altrimenti resterà asciutto).

Buon Appetito!

Tiziana E.